5 giugno 2018

''A Night At The Winery'': Notte Di Note, Da Jermann.

''A Night At The Winery'': Notte Di Note, Da Jermann.

Una sera di giugno del 2017, il pianista poliedrico e il sassofonista girovago si incontrano. All’incrocio c’è una delle cantine più ospitali d’Italia, forse del panorama internazionale: la cantina Jermann di Ruttars. Così il pianista poliedrico e il sassofonista girovago entrano nella cantina, si sentono a casa, ed è subito magia.

Il concerto “Vers La Grande Porte De Kiev”, è oggi un CD. Imperdibile perché testimonia l’omaggio del duo Campanella-Javier Girotto al compositore russo Modest Musorskij e ai suoi “Quadri per un’Esposizione”. Ma anche “divino”, perché registrato dal vivo in cantina, nella magica sera di giugno.

È musica che va dritta al cuore. Mixata dalla mano esperta di Stefano Amerio, è una tappa fondamentale di un progetto unico nel suo genere:
“A Night At The Winery”, 6 concerti in 6 cantine, dove il vino e la musica camminano mano nella mano, e si sposano in 6 passi.

Michele Campanella è uno dei massimi interpreti di Franz Liszt. Artista poliedrico e direttore d’orchestra, è da oltre vent’anni docente di pianoforte alla prestigiosa Accademia Chigiana di Siena. Spirito inquieto sempre alla ricerca di contaminazioni, vanta una discografia e una bibliografia impossibili da riassumere: è uno che passa con disinvoltura e impeccabilità intrepretativa dal repertorio pianistico classico alle mille forme del jazz contemporaneo. E lo confessa con la freschezza, la classe e l’autoironia che solo i grandi possono concedersi: “Per cinquant’anni ho cercato il suono, e ancora sono per strada”.

Javier Girotto, sassofonista e polistrumentista, nasce a Cordoba nel 1965. Mastica “musica” fin da bambino sulle orme del nonno, di origine pugliese. A 19 anni riesce a superare gli esami di ammissione al prestigioso Berklee College of Music di Boston, dove studia e si laurea a pieni voti “cum magna laude”. Il tempo vola, lui suona. In pochissimi anni, tantissime collaborazioni, e concerti e incisioni fino a conquistarsi il meritato posto nel gotha del jazz, accanto a Paolo Fresu, Danilo Rea, Enrico Rava, Gary Burton, per fare solo qualche nome.

Per rivivere quella notte in soli 2 passi, potete (passo n.1) stappare un vino Jermann e (passo n.2) acquistare il CD ai seguenti link:

> Amazon

> iTunes

> Cam Jazz

 

 Jermann. Il vino, nella sua più alta interpretazione.





 A Night At The Winery, Notte Di Note, Da Jermann.


ARCHIVIO

Abbiamo a cuore la tua privacy

Utilizziamo i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione sul nostro sito. Con il tuo consenso potremo fare uso di tali tecnologie per le finalitÓ indicate nella pagina privacy policy. Puoi liberamente conferire, rifiutare o revocare il consenso a tutti o alcuni dei trattamenti facendo click sul pulsante ''Personalizza'' sempre raggiungibili anche attraverso la nostra cookies info. Puoi acconsentire all'uso delle tecnologie sopra menzionate facendo click su ''Accetta e chiudi'' o rifiutarne l'uso facendo click su ''Continua senza accettare''