La superficie aziendale Jermann coltivata con il metodo da agricoltura biologica è di circa 18 ettari, concentrati nei terreni di Moraro, Farra d’Isonzo e Dolegna del Collio (Gorizia).

La produzione biologica Jermann BJO è coltivata senza l’impiego di fertilizzanti chimici, pesticidi e diserbanti.

Le farine, macinate a pietra come una volta, dal 2008 si confezionano in atmosfera modificata per garantire il massimo della qualità, così come la lenta essicazione su grigliati assicura uno sviluppo sano del prodotto (l’essicazione in questo modo viene fatta solo per i fagioli, in certi casi anche per il mais; per gli altri prodotti scegliamo il momento della raccolta in base al livello di umidità).

Le prove interne di panificazione permettono di testare subito la qualità, la fragranza e la consistenza del prodotto finito.

Il confezionamento sottovuoto viene effettuato in azienda per preservare al meglio le caratteristiche organolettiche del prodotto, il mantenimento delle caratteristiche nutrizionali, nonché preservano il prodotto da parassiti indesiderati.

Il personale specializzato segue ogni singolo processo di lavorazione, compresa l’etichettatura e la conservazione, sempre nel complesso della cantina di Ruttars.

Gli obiettivi della produzione biologica della Jermann sono: alta qualità, assenza di residui chimici e massimo rispetto per l’ambiente e la biodiversità, garantiti dalla totale assenza di tali residui e di qualsiasi additivo o conservante.

La linea di prodotti BJO della Jermann assicura uno stile nutrizionale salutare, nel rispetto della tradizione.

Non contiene organismi geneticamente modificati.